Battistero

Eseguito nel 1502 per volontà del Card. Pietro d'Aubusson, Gran Maestro dei Cavalieri Gerosolomitani, venne costruito sulla base del medievale battistero, come più specificatamente descritto nella bibliografia citata.

Il restauro ha portato alla luce le originali linee cinquecentesche, abbruttite nei secoli con pitturazioni e sovrapposizioni incongrue. Le numerose modifiche apportate hanno cambiato il volto originario, pur mantenendo la planimetra ad aula caratterizzata da nove campate disposte a rettangolo. Originariamente il Battistero era diviso in due parti di cui una era dedicata al Santa Maria della Vittoria. 

L'attenta opera di restauro ha evidenziato prrticolari estremamente raffinati come le chiavi di volta, scolpiti, rivestiti negli stemmi cardinalizi e dell'Ordine di Rodi con rosso cinabro e oro zecchino in foglio.

Cfr. Claudio Montagni (a cura di) Il Battistero di San Giovanni in San Lorenzo a Genova, Genova 2011 Colombo Grafiche.

1/17